Post in evidenza

BenVenuti

Benvenuti nel mio neonato blog!!!!  Ormai le foto, gli appunti e le informazioni stavano diventando troppe per una pagina di Facebook, ...

giovedì 1 giugno 2017

Maritozzi romani - Ricetta L. Di Carlo

Da un pò nel mirino, finalmente sono riuscita a farli!! Soffici soffici, e davvero molto buoni.

Sono i maritozzi romani, fatti con lievitazione mista, ovvero con un pre-impasto con una piccola percentuale di lievito di birra e con un impasto con pasta madre.
In questo modo il prodotto prende il meglio delle caratteristiche dei due tipi di lievito, che comunque sono entrambi naturali.

La ricetta è di Leonardo Di Carlo.

Fate attenzione in questo periodo caldo ai tempi di lievitazione che possono subire modifiche più o meno importanti a seconda della temperatura.

Ingredienti per circa 22 maritozzi da 70 gr 

Pre-impasto

112 gr Latte intero a 30°
8 gr Lievito di birra
168 gr Farina W 300 (farina forte)

Impastare gli ingredienti tutti insieme per farli assemblare tra loro. Lasciare l'impasto grezzo in una ciotola coperta e far raddoppiare a temperatura ambiente a circa 26°

Impasto

391 gr Farina W 300
168 gr Uova intere
8 gr malto o miele
168 gr Pasta madre rinfrescata
2.8 gr Lievito di birra (potete anche omettere)
12 gr Zucchero semolato
168 gr Burro
11 gr Sale
5 gr Buccia di arancia
168 gr uvetta ammollata nel rum

Una volta che il pre-impasto ha raddoppiato (in questi giorni - maggio - ha impiegato poco più di 2 ore), mettiamo in planetaria la farina, le uova, il miele, la pasta madre e il lievito di birra. Aggiungere poi il pre-impasto. Iniziare a far incordare. Aggiungere lo zucchero e portare a incordatura.
Aggiungere quindi il burro a pomata, mescolato con il sale e la buccia di arancia, in 2/3 volte, aspettando che l'impasto lo assorba per bene prima di procedere con l'inserimento seguente. Impastare fino a ottenere un impasto liscio, compatto ed elastico, ma senza riscaldarlo troppo; non deve superare i 26°. Aggiungere infine l'uvetta che avremo nel frattempo fatto ammollare nel rum. 

Formare una palla e far raddoppiare in ciotola a temperatura ambiente; potete anche mettere in frigo e rallentare la lievitazione. Una volta raddoppiato, pezzare l'impasto in 22 pezzi da 70 gr, formare delle palline ben elastiche e lisce, allungandole un pò, tipo goccia. Mettere in teglia su carta forno, coprire con pellicola e far raddoppiare.

Infine cuocere a circa 180° per 30 minuti; i primi 10 con valvola chiusa.

Una volta tolti dal forno spennellare una glassa formata da 1 parte di acqua e 4 di zucchero a velo.

E ora non dovete far altro che gustarle...








2 commenti:

  1. Devono essere buonissimi...ma i maritozzi che ricordo e mi piacevano tanto non avevano né uvetta né scorza d'arancio ed erano favolosi spaccati e riempiti di panna!!!

    RispondiElimina
  2. Questi sono i classici Fausta.. Poi c'è la versione con panna che dici tu; ma se questi li spacchi e ci metti la panna sono buonissimi ;)

    RispondiElimina

Benvenuti nella sezione commenti. Fate pure tutte le domande, risponderò entro il giorno seguente...